L'aumento dei casi di Covid-19 in California è allarmante

La capacità dei letti in terapia intensiva è scesa quasi a zero in vaste porzioni dello stato mentre i pazienti si precipitano negli ospedali, che stanno lottando per gestire le tensioni sulle risorse e sul personale.

"Stiamo vivendo un'ondata esplosiva e molto mortale", La direttrice della sanità pubblica della contea di Los Angeles, la dott.ssa Barbara Ferrer, ha detto.

Funzionari statali e locali continuano a mettere in atto protocolli di blocco e quarantena per residenti e visitatori, anche se il lancio del vaccino Pfizer ha fornito una speranza a lungo termine. Anche se potrebbe essere troppo presto per dirlo a causa del lungo tempo di incubazione del virus, le misure aggressive di permanenza a casa messe in atto in tutta la California due settimane fa devono ancora rallentare la diffusione.

Essendo lo stato più popoloso della nazione e sede di circa 1 americano su 9, la California sarebbe comprensibilmente il primo in una categoria come i casi totali in una pandemia sentita a livello nazionale. Tuttavia, è l'enorme volume di residenti ammalati e il tasso di aumento che è particolarmente allarmante.

Il 1 ° novembre, la media di sette giorni per i nuovi casi giornalieri in California era 4.183. Giovedì erano 38.774.

Quando si tratta dell'improvvisa accelerazione dei casi di coronavirus in California, sono in gioco molteplici fattori, tra cui l'affaticamento da Covid-19, la resistenza alle normative sulla permanenza a casa, l'enorme numero di lavoratori essenziali e fattori della pandemia che colpisce le famiglie più povere e minoritarie.

Più di 22.000 californiani sono morti

 Il dott. Thomas Yadegar, direttore di terapia intensiva presso il Providence Cedars-Sinai Tarzana Medical Center, dice alla CNN che troppi pazienti non hanno potuto resistere a vedere amici e familiari durante la festa del Ringraziamento.

Il Dipartimento della sanità pubblica della California ha annunciato giovedì 379 morti per Covid-19, il più alto totale di un giorno dello stato mai registrato, infrangendo il precedente record di 293 vite perse annunciato mercoledì. I numeri di venerdì hanno anche cancellato il record precedente, con 300 morti segnalate. Più di 22.000 californiani sono morti a causa del Covid-19.

Il numero complessivo di casi della California è superiore a 1,7 milioni, con 52.281 nuovi casi aggiunti giovedì. Venerdì sono stati annunciati più di 41.000 nuovi casi, poiché alcuni funzionari hanno notato che alcuni provenivano da precedenti ed erano ancora stati segnalati.

L'aumento giornaliero di oltre 50.000 casi è sconcertante per lo stato, in particolare se confrontato con altri focolai in tutto il mondo. Secondo i dati Covid-19 della Johns Hopkins University (JHU), la media giornaliera dei nuovi casi della California supera il Canada, la Spagna e l'Argentina, tutte nazioni con popolazioni simili.

Paesi ancora più popolati come la Germania e il Regno Unito non si sono avvicinati allo stesso livello di nuove infezioni della California, per non parlare degli interi Stati Uniti.

 Bidens per ricevere la prima dose di vaccino Pfizer lunedì
Le previsioni per la risposta del sistema sanitario della California al Covid-19 stanno peggiorando. Più di 16.000 persone venerdì erano in ospedale, con almeno 3.000 pazienti in terapia intensiva, e altri sono attesi nei prossimi giorni e settimane durante le festività natalizie. Meno di 1.300 posti letto in terapia intensiva nello stato sono rimasti disponibili giovedì.

"LA County si sta muovendo per diventare l'epicentro della pandemia", il dottor Brad Spellberg, chief medical officer presso LAC + USC Medical Center, ha ammonito venerdì in un briefing dei media.

"Ci stiamo schiacciando", ha detto Spellberg a proposito degli ospedali della contea. "Non ho intenzione di addolcirlo. Ci stiamo schiacciando."

I ricoveri nella contea di Los Angeles sono raddoppiati dall'inizio di dicembre, secondo i funzionari, che hanno spinto a dimettere i pazienti e continuare le cure a casa per gestire il afflusso di arrivi.

La contea di Santa Clara, parte della Bay Area, aveva solo 15 posti letto in terapia intensiva rimanenti dei 317 disponibili a partire da mercoledì.
In preparazione alla ricaduta di altre migliaia di persone morte a causa del Covid-19, La California ha attivato il suo programma "fatalità di massa" martedì per coordinare meglio l'assistenza tra le agenzie statali e locali. Sono stati acquistati altri 5.000 sacchi per cadaveri e 60 unità di stoccaggio refrigerate saranno utilizzate in tutto lo stato per il trabocco di emergenza di medici legali e obitori.

"Questo virus usa la nostra umanità contro di noi"

 Pronto soccorso tech Brenda de la Cruz, infermiera registrata Janet Hays, lavora l'8 dicembre fuori dal St. Mary Medical Center ad Apple Valley, California. Le tende per il triage gestiscono il trabocco dei pazienti.

L'arrivo delle festività ha portato a preoccupare tra i funzionari sanitari che le famiglie avessero la sicurezza può riunirsi in grandi gruppi durante il Ringraziamento, innescando infezioni in più famiglie.

L'ondata potrebbe aver dimostrato che le loro preoccupazioni erano corrette.

La California, che nei mesi precedenti non ha affrontato lo stesso tasso di aumento di altre parti del paese, ha accelerato a dicembre fino a quasi la cima dell'elenco degli stati pro capite con nuove infezioni giornaliere, secondo i dati JHU

Tuttavia il picco non può essere attribuito solo al Ringraziamento. I casi in California stavano già iniziando ad aumentare all'inizio di novembre. I funzionari statali dell'epoca lo legarono direttamente alla fatica del Covid-19, con più casi di riunioni private al chiuso che possono esporre le persone a un rischio maggiore di infezione.

"Sfortunatamente, le storie che sento dai pazienti, è sempre stata la stessa storia. Le persone stanno solo soffrendo di stanchezza da Covid", ha detto a Paul Vercammen il dottor Thomas Yadegar, direttore di terapia intensiva presso il Providence Cedars-Sinai Tarzana Medical Center. in un'intervista venerdì.

Yadegar spiega che i suoi pazienti spesso descrivevano la pratica dell'allontanamento sociale e l'essere consapevoli fino all'arrivo del Ringraziamento, arrivando anche al controllo dei sintomi e ai test prima di incontrare la famiglia.

"Questo virus usa la nostra umanità contro di noi. Vogliamo stare con i nostri cari, soprattutto durante le vacanze. E sfortunatamente non appena inizi a mescolare le famiglie, non appena entri in casa, è così che il virus si diffonde ", ha detto.

Lo scoppio dell'inizio della primavera e i successivi successi che lo stato ha avuto contro il Covid-19 sembrano un lontano ricordo. Dopo un'estate di misure stop-and-start per riaprire lo stato, l'inizio dell'inverno ha spinto la California a tornare ai piani di blocco .

"Stiamo attraversando forse il momento più intenso e urgente dall'inizio di questa pandemia ", ha detto martedì il governatore Gavin Newsom.

Divisa in cinque regioni, la California dà il via agli ordini di soggiorno a casa ogni volta che una regione scende al di sotto del 15% della capacità di terapia intensiva negli ospedali della zona. Inizialmente limitata alla California meridionale e alla San Joaquin Valley il 6 dicembre, le regioni di Sacramento e Bay Area hanno seguito l'esempio, colpendo il 98% della popolazione della California. Le zone rurali della California settentrionale per ora hanno evitato la soglia del 15% in terapia intensiva.

Gli ordini richiedono la chiusura di attività commerciali come bar, parrucchieri, musei, cinema e strutture ricreative al coperto. Le attività di vendita al dettaglio possono rimanere aperte al 20% della capacità, mentre i ristoranti sono limitati al servizio di asporto e consegna. Il viaggio è vietato ad eccezione delle attività essenziali.

San Francisco ha annunciato che coloro che tornano o viaggiano nella Bay Area devono affrontare una quarantena obbligatoria di 10 giorni a partire da venerdì e fino al 4 gennaio.

"Covid -19 casi sono in aumento a San Francisco e in tutto il paese. Gli ospedali nella Bay Area sono vicini all'essere sopraffatti ", ha detto giovedì il sindaco London Breed. "Dobbiamo fare tutto il possibile per contenere il virus e fermare la sua circolazione nella nostra comunità."

I lavoratori essenziali sono particolarmente vulnerabili

 Il terapista della respirazione Shaun Fernandez tratta un paziente Covid-19 allo Sharp Coronado Hospital a dicembre 14.

La frustrazione dei californiani in risposta alle ultime restrizioni, tuttavia , può essere un indicatore della stanchezza da Covid-19 in coppia con le difficoltà di navigare in un panorama di lockdown in continua evoluzione che alcuni trovano incoerente.

I proprietari di ristoranti e bar hanno protestato contro la chiusura dei pranzi all'aperto poiché i grandi rivenditori al dettaglio e i negozi di alimentari rimangono aperti con capacità limitata.

Ruth Benzor, un'infermiera responsabile per l'unità Covid-19 presso Arrowhead Regional Medical nella contea di San Bernardino, ha detto all'Anna-Maja Rappard della CNN che simpatizza con le piccole imprese colpite dalla pandemia, ma deve affrontare ogni giorno pazienti in fin di vita con un numero sempre minore di infermieri e letti in terapia intensiva.

"Voglio assolutamente che funzionino, ma devono per capire che questo è reale e dobbiamo, sai, proteggerci a vicenda come comunità. "

Il dipartimento statale della salute ha chiuso l'accesso ai campi da gioco all'aperto all'inizio di dicembre, ma ha annullato la sua decisione dopo il contraccolpo del pubblico e del legislatore.

"È necessario per il mentale e fisico salute sica dei bambini per avere l'opportunità di spendere le loro energie fisiche e giocare. Tuttavia, specialmente nelle comunità a basso reddito, le famiglie possono avere poco o nessun spazio esterno a disposizione ", hanno scritto i legislatori della California in una lettera aperta al governatore Newsom, citando la riduzione comparativa del rischio di infezione attraverso la superficie trasmissione.
 Un cliente riceve il suo ordine da asporto da un ristorante di Los Angeles il 1 dicembre. I proprietari di ristoranti e bar hanno protestato contro la chiusura dei pranzi all'aperto.

Sono evidenti anche i diversi effetti della pandemia sulle comunità ispaniche, nere, bianche e asiatiche.

Dr Ferrer, direttore della sanità pubblica della contea di Los Angeles, ha dichiarato mercoledì che i residenti ispanici nella contea sono stati ricoverati in ospedale tre volte il tasso medio di residenti bianchi e asiatici dall'inizio di novembre. I residenti neri hanno il doppio delle probabilità di media da ricoverare in ospedale rispetto ai residenti bianchi e asiatici.

Ferrer ha anche notato le conseguenze socioeconomiche del Covid-19 nella contea di Los Angeles, affermando che il tasso di mortalità tra coloro che vivono in aree con meno risorse è ora quattro volte superiore a quelli che vivono in il più prospero.

"L'aumento dei divari ci ricorda che molti dei nostri lavoratori essenziali sono neri e marroni, e molti non sono in grado di telelavoro o rimanere a casa", ha detto.

"Molti lavorano in posti di lavoro con salari bassi, e molti vivono in quartieri con risorse insufficienti. Durante l'ondata tutti i nostri lavoratori essenziali stanno assumendo un rischio maggiore sul loro lavoro perché i tassi di trasmissione della comunità sono così alti."

Un recente L'analisi del UC Berkeley Labour Center evidenzia i milioni di californiani che erano considerati lavoratori essenziali durante le prime parti della pandemia.
Sebbene alcune parti della California siano tra le più ricche della nazione, la povertà colpisce ancora numero di residenti. Uno studio del Census Bureau del 2019 ha rilevato che, quando si tiene conto delle spese aggiuntive e del costo della vita adeguato, quasi 1 californiano su 5 viveva in povertà funzionale. La percentuale era il tasso più alto nella nazione tra gli stati.

Una lezione per la nazione per rimanere diligenti

 In una veduta aerea da un drone, le auto sono allineate al Dodger Stadium per i test del Covid-19 il lunedì dopo il weekend del Ringraziamento.

Nonostante abbia una maggioranza di Democratici nella sua legislatura, la California è tutt'altro che un bastione omogeneo di blu. Proprio come la nazione in grande, le sacche di uno stato possono avere una base fervente di sostenitori di un partito avversario.

I numeri del Covid-19 in tutto lo stato non riflettono uno scenario in cui le parti più conservatrici della California stanno fallendo mentre le parti liberali prosperano, sebbene secondo i dati statali alcune delle contee più colpite pro capite risiedano nei distretti Repubblicani della Casa degli Stati Uniti.

Le statistiche illustrano la politizzazione di indossare maschere e la riluttanza a prendere sul serio la minaccia del Covid-19 ha creato un'indebita volatilità per i governi, le imprese e gli individui allo stesso modo, e l'impennata della California può servire da avviso per il resto del nazione a rimanere diligente indipendentemente dalla posizione.

"Non è davvero la California, è l'intero paese, purtroppo", ha detto alla CNN il dottor Edward Jones-Lopez, assistente professore presso la Keck School of Medicine della USC.

Parlando della necessità di indossare maschere ed evitare riunioni di famiglia, ha aggiunto: "I prossimi due mesi saranno fondamentali per capire veramente quanto possa essere grave. E anche dopo che il vaccino sarà stato lanciato lentamente, avremo bisogno per continuare con gli interventi di base che tutti conosciamo ora. "

Paul Vercammen, Sarah Moon, Cheri Mossburg, Jon Passantino, Melissa Gray, Naomi Thomas, Anna-Maja Rappard, Lucy Kafanov, Jason Hanna e Dakin della CNN Andone ha contribuito a questo rapporto.

Leggi Tutto – Gratis

Precedente Negoziati accordo Cina-UE sugli investimenti nelle fasi finali: portavoce Successivo Gli albergatori si mobilitano in tutta la Spagna per richiedere 8.500 milioni di aiuti diretti | Economia