Ultime notizie sul coronavirus, in diretta | Le persone "vulnerabili" inizieranno a ricevere vaccini quando gli ultracinquantenni saranno immunizzati | Società

Nota ai lettori: EL PAÍS offre apertamente informazioni essenziali sul coronavirus durante la crisi. Se vuoi sostenere il nostro giornalismo, iscriviti qui

Il Ministero della Salute ha appena pubblicato l'aggiornamento della strategia vaccinale, in cui vengono definite nuove priorità per immunizzare le persone per 45 anni. In esso, è stabilito che le persone che hanno superato l'infezione e hanno meno di 55 anni riceveranno una singola dose del vaccino sei mesi dopo la diagnosi. Inoltre, la nuova strategia stabilisce che una volta che tutti gli over 60 sono stati vaccinati, quelli al di sotto di questa età inizieranno con malattie che li rendono più vulnerabili al virus. L'Agenzia europea per i medicinali prevede di approvare il vaccino di Johnson & Johnson l'11 marzo, secondo Bloomberg questo venerdì, in modo che possa unirsi alle fiale di Pfizer, Moderna e AstraZeneca nella battaglia per l'immunizzazione nell'Unione europea. Uno studio britannico afferma che una singola dose del vaccino della Pfizer riduce "significativamente" il rischio di trasmissione del coronavirus. La conclusione arriva quando i ricercatori hanno analizzato migliaia di test effettuati da operatori sanitari a Cambridge (Regno Unito). Il presidente del governo, Pedro Sánchez, ha difeso questo venerdì il "passaporto sanitario" che l'Unione europea vuole lanciare . "L'obiettivo è ripristinare la normalità e il turismo senza aumentare il rischio per la salute", ha sottolineato Sánchez. La Spagna ha prorogato questo venerdì fino al 31 marzo la limitazione temporanea dei viaggi non essenziali da paesi terzi verso l'UE e i paesi associati a Schengen per cercare di fermare l'avanzata della pandemia.

Leggi Tutto – Gratis

Precedente Recensione 'The Father': Anthony Hopkins interpreta un uomo in preda alla demenza Successivo L'Austria tratta con la Russia per il vaccino Sputnik - Cronaca