Andrew Cuomo: un altro ex collaboratore accusa il governatore di New York di molestie sessuali | Internazionale

Il governatore di New York, Andrew Cuomo affronta nuove accuse di molestie dopo che un ex collaboratore ha riferito di avergli fatto domande scomode sulla sua vita sessuale, un estremo che il Democratico ha negato, come avanzato questo Sabato The New York Times .

La donna è stata identificata come Charlotte Bennett, che è stata assistente esecutiva e consulente per le politiche sanitarie del governatore fino allo scorso novembre. Bennett ha detto al giornale che Cuomo gli ha chiesto se fosse monogamo e se avesse mai avuto rapporti con uomini più anziani. Assicuro inoltre, in diverse interviste al quotidiano, che le presunte molestie sono avvenute alla fine della scorsa primavera, al culmine della lotta contro la pandemia di coronavirus.

È la seconda denuncia contro Andrew Cuomo dopo Lindsey Boylan, A l'ex funzionario statale per lo sviluppo economico ha assicurato che tra il 2016 e il 2018 il governatore l'aveva molestata in diverse occasioni e persino, a un certo punto, le ha dato un bacio non richiesto sulle labbra nel suo ufficio di Manhattan.

Come riportato sabato Il Il New York Times Bennett, 25 anni, ha detto che la cosa più "inquietante" è avvenuta il 5 giugno, quando Cuomo gli avrebbe fatto molte domande di natura personale, incluso se pensava che l'età avesse segnato una differenza nelle relazioni sentimentali. L'ex aiutante ha detto che il democratico, che sta scontando il suo secondo mandato, le avrebbe indicato di essere aperto a relazioni con donne ventenni, che lei ha interpretato come una chiara proposta di relazione sessuale. Cuomo, inoltre, le avrebbe detto che si sentiva solo durante la crisi di salute, che "non poteva nemmeno abbracciare nessuno", a cui lei ha risposto evasivamente che le mancava anche l'abbraccio dei suoi genitori. Bennett ha affermato che il governatore non ha mai cercato di toccarla. Secondo il suo racconto, l'ex collaboratrice ha capito "che il governatore voleva dormire con me e mi sentivo terribilmente a disagio e spaventato e mi chiedevo come avrei fatto a uscirne e ho pensato che fosse la fine del mio lavoro". [19659002] Il governatore ha risposto immediatamente alle accuse di Bennett in un comunicato inviato ai media, in cui ha negato i fatti e in cui ha affermato di ritenere di aver agito come mentore del suo ex consigliere. "Non ho mai fatto progressi con Bennett o intendevo agire in modo inappropriato", ha detto Cuomo, che si è riferito a Bennett come "un membro del suo staff che lavora sodo e stimato" e che "ha tutto il diritto di parlare". Nonostante ciò, Cuomo ha richiesto che fosse svolta un'indagine "esterna ed esauriente" sulle accuse e ha chiesto ai newyorkesi di attendere i risultati delle indagini "prima di emettere un giudizio".

Cuomo è anche sotto i riflettori per un caso di occultamento dei dati sui decessi per coronavirus nelle case di cura nello Stato

Leggi Tutto – Gratis

Precedente È la stagione delle valanghe più mortale degli Stati Uniti da anni. Gli esperti dicono che Covid è parzialmente da biasimare Successivo America's Cup: Auckland in lockdown scopre i Giulietta e Romeo della vela