Perù: lascia ministro dell’Interno, violate norme anti Covid – America Latina

    Il ministro dell’Interno peruviano si è dimesso dopo la diffusione di una notizia secondo cui avrebbe tenuto una festa di Halloween in casa sua, in violazione delle norme anti Covid-19.
    Il Paese sudamericano è stato duramente colpito dalla pandemia, con oltre 200.000 persone morte per il virus e il tasso di mortalità pro capite più alto del mondo.
    Il ministro Luis Barranzuela è stato travolto dalle critiche mentre era incarica da meno di un mese in seguito alla diffusione di servizi televisivi che documentavano una festa di Halloween nella sua casa di Lima, un raduno proibito da un decreto del governo pochi giorni prima.
    La notizia ha suscitato indignazione in tutto lo schieramento politico nel Paese di 33 milioni di abitanti. Barranzuela ha sostenuto che l’incontro era stato organizzato per motivi di lavoro e di essere vittima di “false accuse”, ma il suo abbandono si è reso ineluttabile, anche in vista del voto di fiducia al governo guidato dal primo ministro di Castillo, Mirtha Vasquez, atteso domani al Congresso, attualmente controllato dalla destra.
    “Ho ricevuto e accettato le dimissioni del ministro dell’Interno Luis Barranzuela – ha twittato il presidente di sinistra Pedro Castillo -. Nelle prossime ore presterà giuramento il suo successore”.
    Secondo la stampa locale, se l’ex poliziotto di 58 anni Barranzuela fosse rimasto in carica, il governo sarebbe stato battuto. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA