Mentre le scuole combattono contro Omicron, miliardi di dollari di aiuti federali rimangono non spesi

Gran parte dei 190 miliardi di dollari che il Congresso aveva autorizzato per le scuole all'inizio della pandemia devono ancora essere utilizzati. Nella maggior parte degli stati, meno del 20% del denaro federale era stato speso entro la fine di novembre, secondo gli ultimi dati del Dipartimento dell'Istruzione degli Stati Uniti .

"Le barriere alla riapertura non sono legate al denaro", ha affermato Chad Aldeman, direttore delle politiche presso Edunomics Lab, un centro di ricerca presso la Georgetown University.

"Pochi distretti possono dire che il denaro è un problema in questo momento per le decisioni di riapertura. Se volessero dare mascherine a tutti gli studenti e ai membri del personale, se volessero inviare dispositivi a ciascuno studente, possono farlo", ha aggiunto Aldeman.

I fondi federali possono essere utilizzati per un'ampia gamma di esigenze legate alla pandemia, come l'acquisto di mascherine e test Covid-19, l'aggiunta di membri del personale o l'offerta di bonus di fidelizzazione agli insegnanti. Ma solo perché i distretti hanno i soldi non significa che possano occupare rapidamente posizioni aperte o acquisire abbastanza test, soprattutto se non hanno previsto l'ultimo aumento di casi causato dalla variante del coronavirus Omicron altamente trasmissibile.

"Tante riaperture le decisioni in questo momento sono guidate da fattori non finanziari", ha affermato Aldeman.

Le scuole hanno 3 anni per spendere i soldi

Il denaro di soccorso Covid, che proveniva da tre diversi atti legislativi, è un enorme investimento federale pari a circa sei volte l'importo di finanziamento di base dell'anno fiscale 2021.

Il Congresso ha concesso alle scuole più di tre anni per spendere l'ultimo e più grande giro di denaro consegnato dall'American Rescue Plan che è stato approvato a marzo. Con un totale di 128 miliardi di dollari, è improbabile che venga speso tutto in una volta, soprattutto se viene utilizzato per gli stipendi degli insegnanti o per miglioramenti di capitale che vengono pagati nel tempo.

I fondi sono stati prima trasferiti alle agenzie statali per l'istruzione, che poi rimborsano una volta i distretti scolastici locali fanno un acquisto o pagano stipendi, per esempio. Il Dipartimento dell'Istruzione ha rilasciato due terzi del denaro agli stati a marzo e ha inviato i fondi rimanenti una volta approvato un piano statale per l'utilizzo del denaro. Il dipartimento ha approvato il piano statale finale, presentato dalla Florida, la scorsa settimana.

"Ci sono alcune cose per le quali le scuole vogliono spendere soldi immediatamente per affrontare bisogni urgenti, ma c'è un equilibrio da trovare", ha detto Danny Carlson, associato direttore esecutivo delle politiche e della difesa presso la Associazione nazionale dei presidi delle scuole elementari.

"Omicron ha dimostrato perché è importante definire un budget strategico in modo da essere ben posizionati per rispondere alla pandemia mentre continua ad evolversi", ha affermato aggiunto.

La natura decentralizzata del sistema scolastico statunitense rende difficile tenere traccia di come e quando i distretti spendono i soldi. Gli esperti affermano che i dati raccolti sono spesso troppo vaghi per far luce su come esattamente vengono spesi i soldi o determinare quale impatto sta avendo sugli studenti. I portali statali vengono generalmente aggiornati più frequentemente rispetto al sistema di monitoraggio federale.

La spesa per il personale, l'apprendimento estivo e i programmi doposcuola, i sistemi HVAC, i programmi di salute mentale e la tecnologia per aiutare l'apprendimento a distanza sono alcune delle massime priorità, secondo una revisione dei piani di spesa statali da parte di FutureED, un think tank apartitico presso la Georgetown University.

Le scuole sono nel caos

Le chiusure e riaperture imprevedibili delle scuole sono genitori sfinitiche hanno bisogno ad affrettarsi a trovare un'assistenza all'infanzia e anche a preoccuparsi della salute mentale dei propri figli e del fatto che ricevano una buona istruzione.
Molte scuole hanno ritardato la riapertura all'inizio del 2022, scegliendo di prolungare le pause invernali a causa dell'ondata di Omicron. Mentre la stragrande maggioranza delle scuole funzionava normalmente, più di 5.000 scuole non hanno offerto l'apprendimento di persona per almeno un giorno durante le prime due settimane di gennaio, secondo la società di dati Burbioche aggrega i dati in base ai calendari scolastici e ad altre fonti.
Grandi distretti come Chicago, Los Angeles e Atlanta sono tornati all'apprendimento di persona questa settimana, ma altri, come le scuole pubbliche di Cincinnati e Indianapolis, diventeranno virtuali ] ancora a causa dell'alto tasso di casi di Covid-19 e delle assenze degli insegnanti.

"In realtà, alcuni distretti sono stati in grado di gestire l'ultima ondata meglio di altri. La leadership e la pianificazione stanno avendo un impatto", ha affermato Carlson.

A Washington, DC e Richmond, Virginiaad esempio, i distretti scolastici hanno reso disponibili test Covid-19 gratuiti per il ritiro prima che gli studenti tornassero a scuola dopo la pausa invernale.

Biden invia più test Covid-19

Alcuni legislatori federali sentono la pressione di rispondere al momento. Nonostante la disponibilità di fondi, a Capitol Hill si è discusso sull'approvazione di un altro pacchetto di aiuti economici prima che i colloqui si fermassero alla fine di dicembre, secondo quanto riferito dalla CNN.
Il presidente Joe Biden ha recentemente affermato che le scuole dovrebbero rimanere aperte e che hanno i soldi per farlo.

"Sapete, hanno ciò di cui hanno bisogno grazie al Piano di salvataggio americano", ha detto.

Ma il leader della maggioranza alla Camera Steny Hoyer ha detto ai giornalisti martedì che si aspetta che la Casa Bianca chiederà al Congresso di fornire maggiori finanziamenti per test, vaccini e "assicurarsi che le scuole dispongano delle risorse per mantenersi al sicuro". test alle scuole ogni mese. Gli esperti di salute pubblica hanno ripetutamente sottolineato la necessità di ampliare i test Covid-19 nelle scuole, ma non è chiaro se 10 milioni di test gratuiti al mese avranno un impatto significativo per i circa 48 milioni di studenti iscritti alle classi K-12 in tutto il paese.

Una recente decisione dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie di ridurre il numero di giorni che gli insegnanti e il personale infetti dovrebbero isolare da 10 a cinque giorni potrebbe aiutare ad alleviare i problemi di personale in alcune scuole stanno vivendo.

Annie Grayer della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Leggi Tutto – Gratis