Le importazioni di carbone da coke in Cina sono diminuite del 25% a causa del "divario" di Australia e Mongolia causato dal divieto non ufficiale e dalla chiusura delle frontiere

Le importazioni cinesi di carbone da coke sono crollate nel 2021, mentre il paese si è sforzato di diversificare le sue fonti in mezzo a un divieto non ufficiale del carbone australiano e alle importazioni mongole colpite dalla pandemia di coronavirus, hanno affermato gli analisti. La Cina ha importato 54,7 milioni di tonnellate di carbone da coke, un ingrediente essenziale nella produzione di acciaio – l'anno scorso, in calo del 24,6 per cento rispetto al 2020, secondo i dati ufficiali.

Leggi Tutto – Gratis

Precedente Fed lascia tassi invariati, 'a breve appropriato alzarli' - Economia Successivo Matteo Romano, da TikTok a Sanremo grazie alla mia sincerità - Musica