Il virus imperversa, Kim critica il Partito e mobilita l’esercito in Corea del Nord

Il Covid 19 imperversa in Nord Corea e Kim Jong Un critica i funzionari del Partito comunista al potere per la gestione dell’emergenza Covid in Corea del Nord e per la lentezza delle consegne di medicinali. Il leader di Pyongyang ha ordinato ai suoi militari di rispondere alla crisi sanitaria causata dal coronavirus, in gran parte non diagnosticata, che ha provocato 1,2 milioni di malati e 50 morti in pochi giorni. Più di 560.000 persone sono in quarantena con la febbre, ma non è chiaro quanti siano positivi al Covid, visto che il paese asiatico probabilmente non dispone di sufficienti scorte di test. La tv di Stato ha mandato in onda le immagini della riunione del Politburo del Partito comunista al potere, presieduta da Kim, proprio sull’emergenza sanitaria.

Leggi Tutto – Gratis

Precedente Vaccini: 1,2 milioni di multe ai non vaccinati over 50, presto altre - Cronaca Successivo Alla scoperta della 'tana' di Sars-Cov-2: ecco dove il virus si replica